Eventi in corso - Sito ufficiale della pittrice e storica d'arte Elisa Marianini

Vai ai contenuti

Eventi in corso

EVENTI IN CORSO

VISITE STORICO-ARTISTICHE SU FIRENZE

Possibilità di effettuare visite in mia compagnia nei giorni e negli orari sotto indicati. Per Informazioni su costi ed orari potete contattarmi al cell. 3392933799 oppure mail: elisamarianini@tiscali.it, 
Per UFFIZI e GALLERIA dell’ACCADEMIA prenotazione obbligatoria per evitare code
MARTEDI e SABATO disponibilità ½ giornata o intera 6/7 ore spezzate pausa pranzo, negli altri giorni solo visite per un massimo di due ore
Possibilità di richiedere visite specifiche anche non contemplate nel seguente elenco fuori dagli itinerari più battuti
Possibilità di visitare il laboratorio artistico di Via del Porcellana, 39/r a Firenze o la sede del Mugello

Di seguito troverete nei giorni di mia disponibilità i luoghi d'arte che sono aperti e gli itinerari a tema proposti per chi può dedicare più tempo all'arte in un percorso artistico davvero speciale
itineraries in English

LUNEDI
13-15,30
Palazzo Vecchio
Santa Maria Novella
Santa Croce
Spedale degli Innocenti

MARTEDI
mezza o intera giornata con possibilità di itinerari a tema
Palazzo Vecchio
Santa Maria Novella
Santa Croce
Spedale degli Innocenti
Complesso del Duomo
Complesso San Lorenzo
Uffizi
Galleria dell’Accademia

MERCOLEDI
8,30-10,30
Cappelle Medicee
Museo e convento di San Marco
13-15
Palazzo Vecchio
Santa Maria Novella
Santa Croce
Spedale degli Innocenti

GIOVEDI
13-16
Palazzo Vecchio
Santa Maria Novella
Santa Croce
Spedale degli Innocenti
Palazzo Medici Riccardi
San Lorenzo

VENERDI
13-15
Palazzo Vecchio
Santa Maria Novella
Santa Croce
Spedale degli Innocenti

SABATO
mezza o intera giornata con possibilità di itinerari a tema
Palazzo Vecchio
Santa Maria Novella
Santa Croce
Spedale degli Innocenti
Complesso del Duomo
Complesso San Lorenzo
Uffizi
Galleria dell’Accademia

Programma Radiofonico

in collaborazione con l'Associazione STARE ed edizioni Noferini

Elisa Marianini, Giuseppina Carla Romby e Marco Pinelli

raccontano il Mugello, puoi ascoltare gli audio in




Il programma Stare in Mugello va in onda il mercoledi alle 18,30 e  il sabato alle 9,30.

se vuoi ascoltare la storia della Madonna nera di Giotto  e dellla Pieve di san Giovanni a Panicaglia



In occasione degli eventi di Buongiorno Ceramica 2019 a Borgo San Lorenzo sono previste delle visite guidate  che condurrò personalmente alla scoperta delle opere più importanti del territorio legate alla famiglia Chini

BUONGIORNO CERAMICA 2019
Visite guidate alla scoperta dell'itinerario Liberty e Decò a Borgo San Lorenzo

Borgo San Lorenzo custodisce pregevoli opere d'arte che scopriremo insieme: sculture e bassorilievi ceramici ma anche cicli affrescati, vetrate e arredi del palazzo comunale, dell’Arciconfraternita di Misericordia, della Pieve di San Lorenzo e della Cappella di Sant’Omobono nella visita mattutina, in quella pomeridiana un capolavoro di Tito Chini alle Salaiole. Il Palazzo comunale è un  tesoro nascosto che è pronto ad essere svelato ai suoi abitanti e ai viaggiatori disposti ad abbandonare i sentieri più battuti. Un percorso iniziatico ed esoterico nel cuore del paese, una visita - in occasione degli eventi legati a "BUONGIORNO CERAMICA" - all'interno del palazzo comunale dove troveremo un complesso decorativo e architettonico,  gremito di simboli e allegorie svelati e celati allo stesso tempo. Al percorso si aggiungono oltre ad un itinerario in paese alla scoperta di curiosità artistiche anche una tappa nella Pieve romanica di San Lorenzo che custodisce l'unica opera di Giotto rimasta in Mugello, oltre a pregevoli opere e al catino absiale affrescato da Galileo Chini...e nel pomeriggio apertura straordinaria della Cappella annessa all'asilo infantile del Poggiolo alle Salaiole, pregevole scrigno sconoscito ai più.

Visita guidata in due itinerari il giorno 19 maggio 2019, ore 9.30 e alle ore 15.00


  
DOMENICA 19 MAGGIO 2019
Un museo a cielo aperto
Tipologia evento: visita guidata. Luoghi visitati: Palazzo Comunale, Pieve di San Lorenzo, Arciconfraternita di Misericordia, oratorio Sant’Omobono.
Costo: 12 euro; prenotazione obbligatoria (15 € totali per chi partecipa ad entrambe le visite, cioè anche alla visita del pomeriggio alla cappella del Poggiolo).
Orario: 9:30
Luogo: Palazzo del Comune, piazza Dante 2
Per info e prenotazioni: Elisa Marianini: 339 2933799 elisamarianini@tiscali.it oppure Luca Canavicchio 349 7453513 luca.canavicchio@alice.it



  
Uno scrigno prezioso
Tipologia evento: apertura straordinaria con visita guidata alla Cappella del Poggiolo-Salaiole.
Costo: 10 euro; prenotazione obbligatoria (15 € totali per chi partecipa ad entrambe le visite, cioè anche a quella della mattina a Borgo San Lorenzo).
Orario: 15:00
Luogo: via Caiani 19 località Salaiole.
Per info e prenotazioni: Elisa Marianini: 339 2933799 elisamarianini@tiscali.it oppure Luca Canavicchio 349 7453513 luca.canavicchio@alice.it

LEZIONE DI ARTE
Sala dei Gessi - Istituto d'Arte di Porta Romana Firenze

Giovedi 23 maggio 2019 ore 10.00
non perdete la presentazione del libro su
Palazzo Peruzzi Bourbon Del Monte e poi Casa dei lavoratori
di Felice Bifulco
cui ho contribuito con un saggio storico artistico e di cui esporrò con  slides tutto il complesso progetto sia sotto l'aspetto pittorico decorativo che anchitettonico e storico all'Istituto di Porta Romana.
INGRESSO LIBERO

VISITA guidata  e lezione di arte

Sabato 25 maggio 2019 ore 11.15

relativa alla mostra su Verrocchio a Palazzo Strozzi a Firenze in collaborazione con AUSER di BARBERINO di MUGELLO
costo complessivo € 18,00
comprendente il biglietto d'ingresso, gli auricolari e la lezione-visita guidata alla mostra

"VERROCCHIO, IL MAESTRO DI LEONARDO"

per informazioni e prenotazioni contattare Ubaldo Marchi cell. 3383707577  Elisa Marianini 3392933799

POSTI DISPONIBILI ESAURITI


Dal 9 marzo al 14 luglio 2019 Palazzo Strozzi celebra Andrea del Verrocchio, artista simbolo del Rinascimento a Firenze, attraverso una grande mostra che ospita oltre 120 opere tra dipinti, sculture e disegni provenienti dai più importanti musei e collezioni del mondo come il Metropolitan Museum of Art di New York, il Musée du Louvre di Parigi, il Rijksmuseum di Amsterdam, il Victoria and Albert Museum di Londra, le Gallerie degli Uffizi di Firenze.
  
Andrea del Verrocchio
Andrea di Michele di Francesco di Cione, detto Andrea del Verrocchio, nacque probabilmente nel 1435 ca. a Firenze. Fu una delle figure più importanti del Quattrocento fiorentino, in quanto dalla sua bottega si formarono numerosi artisti importanti come: Perugino, Botticelli, Ghirlandaio, Leonardo, Botticini, Bartolomeo della Gatta. La sua formazione artistica ebbe inizio nella bottega di Giulio Verrocchi, da cui prese il nome; inoltre imparò l'arte di gettare il bronzo da Donatello ormai vecchio e  a scolpire il marmo dal giovane Desiderio Da Settignano. Successivamente entrò nella corte di Piero e di Lorenzo de Medici dove svolse la sua attività artistica lasciandoci dei capolavori strordinari. Nel 1465 scolpì nella basilica di San Lorenzo il lavabo della sacrestia vecchia e successivamente il monumento funebre di Cosimo il Vecchio. Nel 1472 eseguì il monumento funebre dedicato a Piero e Giovanni de Medici. Su commissione del tribunale di Mercatanzia eseguì l’Incredulità di S. Tommaso per la chiesa di Orsanmichele. Nel 1475 realizzò il Battesimo di Cristo. Nel 1478 realizzò per la fontana di villa Medici a Careggi, il Putto alato con delfino. Successivamente per la chiesa di Santa Maria sopra Minerva, il busto con Dama col mazzolino. Nel 1479 il monumento equestre per Bartolomeo Colleoni. Ci sono altre numerose opere attribuitegli, ma non abbiamo notizie certe. Le sue opere sono ricche di pathos, attente all'espressività, sono realiste, tutti elementi che passeranno ad uno dei suoi allievi più dotati: il giovane Leonardo. Morì nel 1488 e fu sepolto nella chiesa di Sant’Ambrogio a Firenze.  

Opere:
Putto con Delfino: eseguito nel 1470 per la fontana dell’amore nella villa di Carreggi dei Medici, ma attualmente si trova nel Palazzo Vecchio per volere di Cosimo I, collocata al centro del cortile. La statua raffigura un putto con lineamenti fanciulleschi (infatti viene chiamata anche il bambino di bronzo e putto che strozza un pesce) che tiene in mano un delfino raffigurato in maniera stilizzata dalla cui bocca e narice spruzza l’acqua della fontana.
Monumento funebre a Piero e Giovanni de Medici: eseguito nel 1473 per la Basilica di San Lorenzo. Il sarcofago è costruito in marmo verde ed in porfido contenente le spoglie di Piero e Giovanni de Medici, è addossato alla parete sotto un arco e posto tra la cappella delle Reliquie e la Sacrestia Vecchia da cui è separata da una grata di Ferro con una soluzione originalissima per un monumento sepolcrale mai vista prima. Il sarcofago è decorato con motivi vegetali e poggia su uno zoccolo bronzeo composto da quattro zampe di leone. La novità assoluta sta anche nella collocazione, in cui vi è un gioco di luce con alternanza di chiaro e scuri.
David, eseguito in bronzo nel 1475, attualmente conservato presso il museo del Bargello. Il Verrocchio riprende il David di Donatello; non è raffigurato però nudo, ma come un nobile in armatura con una posa elegante e fiera, lo sguardo rivolto verso di lato, il sorriso appena accennato e ai piedi ha la testa di Golia. Il Verrocchio punta molto sulla psicologia che traspare dallo sguardo e dal sorriso.  
L’incredulità di S. Tommaso: la statua fa parte del ciclo delle 14 statue delle Arti di Firenze poste nelle nicchie della chiesa di Orsanmichele, ad oggi conservata nel museo della chiesa. Eseguita tra il 1466-1483, in bronzo, si tratta di un altorilievo cavo mancante del lato posteriore, rappresenta l’episodio del Vangelo in cui san Tommaso dubita che il Cristo sia risorto, e viene invitato a toccare con la mano la ferita nel costato. Fu realizzata con la tecnica della cera persa. Quale statua migliore poteva rappresentare il Tribunale di Mercatanzia  composto da sei avvocati forestieri e da sei consiglieri cittadini, scelti tra le  Arti Maggiori, per giudicare le cause tra mercanti fiorentini e le controversie commerciali tra i componenti delle corporazioni delle Arti di Firenze?
Battesimo di Cristo: eseguito tra il 1475-78 è conservato presso il museo degli Uffizi a Firenze. Il dipinto presenta un’impostazione a triangolo, al vertice vi è la ciotola che ha in mano Giovanni Battista e alla base il piede del Battista e dell’angelo. Il Cristo dà la sensazione di un movimento rotatorio. Sullo sfondo vi è un paesaggio, la valle con il fiume. In alcuni tratti è possibile riconoscere la mano di Leonardo, come nella testa dell’angelo che tiene la veste.  
Monumento equestre di Bartolomeo Colleoni: statua bronzea realizzata tra il 1480 e il 1488, posta in Campo san Zanipolo a Venezia. Per la realizzazione, Verrocchio si ispirò al monumento del Gattamelata, ma tenne presente anche alcuni affreschi di Paolo Uccello ed Andrea del Castagno. Il condottiero viene raffigurato con dinamismo, busto ruotato e testa rivolta verso il nemico, gestualità accentuata e sguardo molto fiero e di sfida.
Spettacolo Concerto al Teatro Giotto di Borgo San Lorenzo (FI)

Ricordando Fabrizio De André

Volammo davvero in direzione ostinata e contraria
un viaggio pittorico e musicale nell'universo poetico di Faber

17 gennaio 2019 ore 21,00
Mostra patrocinata dall'Unione Montana dei Comuni del Mugello

"Volammo davvero in direzione ostinata e contraria"

16 settembre 2018-11 gennaio 2019

recensione presentazione "Il Filo" e recensione inaugurazione "Il Filo"
recensione presentazione "Ok Mugello" e recensione inaugurazione "Ok Mugello"
recensione "Il Galletto" 1 settembre 2018 n° 1367

calendario degli eventi della Fondazione Fabrizio De Andrè


al prezzo di 15.00 € anzichè 18,00 €

Serata speciale il giorno 17 gennaio 2019 ore 21,00 al Teatro Giotto di Borgo San Lorenzo

"Ricordando Fabrizio De André"
Un viaggio pittorico e musicale nel mondo poetico di Faber

Vicino ai percorsi artistici abituali, di cui è ricca tutta la Toscana,  Borgo San Lorenzo custodisce un  tesoro nascosto che è pronto ad essere svelato ai suoi abitanti e ai viaggiatori disposti ad abbandonare i sentieri più battuti. Un percorso iniziatico ed esoterico nel cuore del paese "Percorsi di luce", una visita - in occasione degli eventi legati a "FABBRICA 32" - all'interno del Palazzo comunale alla scoperta di tutto il complesso decorativo e architettonico,  gremito di simboli e allegorie svelati e celati allo stesso tempo. Alla visita si aggiungono

Visita guidata il giorno 1 luglio 2018, ore 16

Ingresso libero. E' gradita la prenotazione con mail a fabrica32borgosanlorenzo@gmail.com
Torna ai contenuti