Eventi in corso - Sito ufficiale della pittrice e storica d'arte Elisa Marianini

Vai ai contenuti

Eventi in corso

EVENTI IN CORSO

VISITE STORICO-ARTISTICHE SU FIRENZE

Possibilità di effettuare visite in mia compagnia con prenotazione su appuntamento.
Per Informazioni su costi ed orari potete contattarmi al cell. 3392933799 oppure mail: elisamarianini@tiscali.it
ITINERARI A TEMA PER VISITARE FIRENZE con la storica dell’arte e pittrice ELISA MARIANINI

Mezza giornata (circa 3 ore, massimo 4 ore)

Itinerario 1
Sulle tracce dei Medici
Visita   del quartiere mediceo partendo da Palazzo Medici Riccardi, prima residenza della famiglia  Medici dove possiamo ammirare il palazzo, la Cappella dei Magi di Benozzo Gozzoli e la Galleria degli specchi con gli straordinari affreschi barocchi di Luca Giordano. Segue la visita  della Basilica di San Lorenzo, dove lavorarono Brunelleschi  e Michelangelo, che ospita importanti capolavori, di Donatello, del Verrocchio, del Bronzino, del Rosso Fiorentino, oltretutto luogo di sepoltura del capostipite dei Medici  nella stupenda Sagrestia vecchia, capolavoro rinascimentale del Brunelleschi.
Itinerario 2
Alla scoperta del cuore religioso di Firenze
Visita all’interno del Duomo fiorentino di Santa Maria del Fiore e della antica Cripta di Santa Reparata dove è sepolto anche il Brunelleschi. Salita sulla Cupola, punto più alto della città e visita del Battistero di San Giovanni. L’itinerario continua nel Museo dell’opera del Duomo recentemente restaurato e rinnovato con un allestimento innovativo, dove è possibile ammirare gli  originali delle famose Porte bronzee del Battistero e le sculture di Arnolfo e di molti altri importanti artisti che ornavano l’originale  facciata prima che fosse distrutta per costruire quella attuale da De Fabris a metà Ottocento in forme neogotiche. Presenti all’interno del Museo opere quali la Maddalena di Donatello, la Pietà di Michelangelo,  e le Cantorie di Donatello e Luca della Robbia.
Itinerario 3
Alla scoperta del cuore civile e politico di Firenze
Partenza da Piazza della Repubblica, il cuore della Florentia romana per conoscere le antiche origini di Firenze.  La visita prosegue in Orsanmichele, in origine era una loggia costruita per il mercato delle granaglie, in seguito trasformata in chiesa delle Arti, le antiche corporazioni fiorentine che detenevano il potere in città. Culmine del percorso Piazza della Signoria, con il Monumento equestre di Cosimo I, la Fontana del Nettuno,  la Loggia dei Lanzi e le famosissime statue che la ornano oltre al maestoso simbolo del potere e della trasformazione della città: Palazzo Vecchio. Chiamato in origine "Palazzo dei Priori" , divenne nel XV secolo "Palazzo della Signoria"; nel 1540 “Palazzo Ducale”, quando il duca Cosimo I de' Medici ne fece la sua residenza trasferendosi da Palazzo Medici; infine il nome di “Palazzo Vecchio” lo assunse nel 1565 quando la corte del Duca Cosimo si spostò nel "nuovo" Palazzo Pitti  nella zona d’Oltrarno. Da qui un collegamento sopraelevato unisce i due palazzi  attraverso il famoso Corridoio Vasariano. La struttura di tipo medievale e difensivo con torri, merli, pietra grezza all’esterno, cela al suo interno uno sfarzoso palazzo che sotto la guida dell’architetto Giorgio Vasari al seguito del Granduca Cosimo celebra il suo granduca e tutto il suo seguito nel grandioso Salone dei Cinquecento.  
Itinerario 4
Alla scoperta del complesso domenicano di Santa Maria Novella
Visita all’intero complesso di Santa Maria Novella comprendente la Chiesa che custodisce opere straordinarie, dai Crocefissi di Giotto e Brunelleschi, alla Trinità di Masaccio, agli affreschi del Ghirlandaio e di Filippino Lippi. A seguire visita ai chiostri, quello “verde” di Paolo Uccello e quello “grande”, il maggiore in assoluto di Firenze, e al Cappellone degli Spagnoli affrescato da Andrea di Buonaiuto, summa di tutto il pensiero domenicano. Segue visita all’antica Farmacia, la più antica per attività d’Europa, poiché ancora attiva dal 1612 continuando a produrre celebri prodotti tratti da antiche ricette dei frati domenicani.


Itinerario 5
Alla scoperta del complesso francescano di Santa Croce
Visita all’intero complesso di Santa Croce comprendente la Chiesa che custodisce opere straordinarie, dal  Crocefisso di Donatello, agli affreschi di Giotto e di molti altri suoi allievi  nelle cappelle del transetto che offrono un panorama completo delle differenze di stile nella pittura del Trecento in Italia, come è possibile trovare solo ad Assisi. La Chiesa è inoltre luogo di illustre sepolture cantate anche nei Sepolcri del Foscolo. A seguire visita alla Cappella Pazzi e al Museo che ospita il celebre Crocifisso di Cimabue rovinato dall’alluvione di Firenze del  4 novembre 1966.
Itinerario 6
Sulle tracce del Beato Angelico, alla scoperta del Convento di San Marco
Visita all’intero complesso di San Marco comprendente il Convento, ristrutturato su progetto di Michelozzo, che custodisce opere straordinarie del Beato Angelico.  La visita alle celle affrescate rappresenta un unicum nella storia dell’arte. Qui abitarono sant’Antonino Pierozzi, cui è dedicato il bellissimo Chiostro, lo stesso Beato Angelico, Fra Bartolomeo, il Savonarola, che qui all’ingresso della Biblioteca venne catturato per essere poi arso al rogo in Piazza della Signoria. All’interno è custodito anche l’importante Cenacolo di Domenico Ghirlandaio e un Museo ospitato nell’antico Ospizio dei pellegrini comprendente la maggior collezione di Pale d’altare e dipinti del Beato Angelico. All’interno del complesso è ospitato anche il Museo di Firenze antica, utile per comprendere i resti di ciò che fu distrutto dell’antico centro storico intorno all’area dove adesso sorge Piazza della Repubblica, nel periodo di risanamento, quando Firenze divenne Capitale d’Italia.
Itinerario 7
Sulle tracce di Michelangelo e Brunelleschi, alla scoperta del complesso di San Lorenzo
Visita  all’interno della Basilica di San Lorenzo, opera straordinaria del Brunelleschi che ospita importanti capolavori di Donatello, del Verrocchio, del Bronzino, del Rosso Fiorentino, oltretutto luogo di sepoltura del capostipite de Medici. All’interno  la  stupenda “Sagrestia vecchia” da confrontare con la “Sagrestia nuova” di Michelangelo dove sono sepolti i rampolli di casa Medici. Ad essa si accede attraverso la Cappella dei principi, straordinaria opera architettonica e scultorea per erigere la quale fu costituito l’Opificio delle Pietre Dure. Visita alla Biblioteca Mediceo Laurenziana, prima biblioteca pubblica, nata con specifiche funzionalità di studio, su progetto di Michelangelo.
Itinerario 8
Sulle tracce della Firenze Medievale
Partenza da Piazza della Repubblica, il cuore della Florentia romana per conoscere le antiche origini di Firenze.  La visita prosegue intorno al cuore della Firenze medievale alla ricerca delle Case torri con visita al Museo del Bargello, dove è ospitata la più importante collezione di sculture del Rinascimento italiano con capolavori di Michelangelo, Donatello, Brunelleschi, Verrocchio, Ghiberti,  Ammannati, Cellini etc.. Segue la visita a Palazzo Davanzati dove è possibile rivivere l’ambientazione di una casa medievale con tutte le comodità dell’epoca, con i famosi “agiamenti”, i piombatoi, le sale affrescate con tanto di arredi.
Nel percorso saranno mostrate curiosità, passando anche nella zona di Dante, dalla Torre della Castagna e dall’Oratorio dei Buonomini di San Martino.
Itinerario 9
Alla scoperta della Galleria dell’Accademia
La visita porta a conoscenza il patrimonio  artistico della Galleria dell’Accademia a Firenze, uno dei luoghi più rappresentativi della città, che ospita al suo interno il famosissimo David di Michelangelo, i Prigioni e una delle Pietà dell’artista, oltre alla più grande collezione di tavole fondo oro. In essa scopriremo grandi artisti in un percorso che partendo dall’arte medievale, passa in rassegna i grandi del Rinascimento come Sandro Botticelli, Domenico Ghirlandaio, Perugino, fino ad arrivare a scoprire i capolavori di Fra Bartolomeo, del Pontormo, di Andrea del Sarto, di Allessando Allori e molte delle massime espressioni del Manierismo fiorentino.
All’interno è ospitato anche il Museo degli strumenti  musicali e la Gipsoteca di Lorenzo Bartolini.
Itinerario 10
Alla scoperta della Galleria degli Uffizi
La visita alla Galleria degli Uffizi di Firenze permetterà di visitare uno dei più importanti musei italiani, conosciuto in tutto il mondo. L'edificio, un tempo sede degli uffici del governo fiorentino, adesso ospita una grandiosa raccolta di opere d'arte inestimabili, derivanti, principalmente dalle collezioni dei Medici, che nel corso del tempo si sono arricchite con lasciti, scambi e donazioni. Molte sono inoltre le opere religiose derivate dalle soppressioni di monasteri e conventi tra il XVIII e il XIX secolo.
Divisa in varie sale allestite per scuole regionali e stili in ordine cronologico, l'esposizione mostra opere che partendo dal XII giungono fino al XVIII secolo, toccando il culmine con  la superba collezione di opere del Rinascimento. Nelle sale troviamo infatti, alcuni fra i più grandi capolavori realizzati da artisti che vanno da Cimabue a Caravaggio, passando per Giotto, Simone Martini,  Botticelli, Leonardo da Vinci, Michelangelo, Raffaello, Mantegna, Tiziano, Parmigianino, Dürer, Rubens, Rembrandt e Canaletto, solo per citarne alcuni. Di grande valore sono anche la collezione di disegni e stampe, oltre a quella di statuaria antica. Gli Uffizi sono inoltre il museo più densamente visitato del mondo se confrontiamo numero di visitatori per superficie espositiva.
Itinerario 11
Alla scoperta di Palazzo Pitti e della Galleria Palatina
La visita nella zona d’Oltrarno si svolgerà all’interno di Palazzo Pitti a Firenze, uno dei luoghi più rappresentativi della città, che ha visto l’alternarsi di tre dinastie e casate regnanti, quella dei Medici, dei Lorena e infine dei Savoia. All’interno del palazzo, nella Galleria Palatina, è ospitata una ricchissima collezione di opere d’arte, con capolavori di Raffaello, Andrea del Sarto,Tiziano, Caravaggio, Rubens, solo per citare alcuni autori. Altri musei trovano sede nel maestoso palazzo,  quali la Galleria d’Arte Moderna con l’importante nucleo dei pittori “Macchiaioli”, il Museo degli Argenti, il Museo del Costume, il Museo delle Porcellane solo per citarne alcuni. Scopriremo la fastosa reggia dei granduchi, il loro grandioso Giardino di Boboli e le opere della loro “quadreria” espressione di grandi artisti in un percorso – quello della Galleria Palatina  –  che si snoda in 28 sale del piano nobile.
Itinerario 12
Alla scoperta della Basilica della SS. Annunziata e dello Spedale degli Innocenti
La visita è finalizzata alla scoperta del patrimonio  artistico della piazza della Santissima Annunziata, una vera piazza rinascimentale con l’aspetto unitario dei loggiati che la circondano e con i due palazzi che inquadrano scenograficamente, attraverso Via dei Servi, la maestosa Cupola del Duomo collocato proprio a pochi passi di distanza. Considereremo le più importanti testimonianze artistiche presenti nella piazza che vanno dalla Chiesa dei Servi di Maria con l’immagine miracolosa della Madonna, allo Spedale degli Innocenti progettato dal Brunelleschi – il primo orfanotrofio nato in Europa – per prestare assistenza ai bambini abbandonati, alle Fontane con mostri marini e al Monumento equestre di Ferdinando I, opere del Giambologna e di Ferdinando Tacca.
Itinerario 13
Alla scoperta delle chiese d’Oltrarno:Santo Spirito e Santa Maria del Carmine
La visita è finalizzata a scoprire la zona d’Oltrarno in Firenze considerando le due più importanti chiese che custodiscono straordinari capolavori: Santo Spirito e Santa Maria del Carmine.  
Quest’ultima chiesa è conosciuta per la famosissima Cappella Brancacci con il ciclo di affreschi di Masolino e Masaccio che segnano la grande rivoluzione del Rinascimento fiorentino oltre che per la barocca Cappella Corsini, mentre la Chiesa di Santo Spirito è il capolavoro di Brunelleschi, chiesa gemella di San Lorenzo, dove in essa ritroviamo la nitidezza del modulo brunelleschiano, oltre al Crocifisso presente nella Sacrestia che Michelangelo scolpì in gioventù e che regalò al priore di Santo Spirito in cambio dell’ospitalità ricevuta e della possibilità di studiare l’anatomia dai cadaveri.
Itinerario 14
Alla scoperta della Basilica di San Miniato al Monte e del Cimitero delle Porte Sante
Visita all’interno della chiesa romanica di San Miniato al Monte, situata nel luogo più alto della città di Firenze, con la sua antica Cripta, col Cristo Pantocratore del mosaico del catino absidale e con importanti affreschi dell’arte medievale, come il ciclo presente in Sagrestia con le Storie di san Benedetto di Pietro Aretino. Straordinari capolavori del Rinascimento sono la Cappella del cardinale del Portogallo dove collaborano i fratelli Rossellino, Pollaiolo, il Baldovinetti e Luca della Robbia e il Tempietto di Michelozzo con importanti robbiane, voluto da Piero De Medici, che custodisce la pala d’altare di Agnolo Gaddi. Nell’attiguo Cimitero monumentale delle Porte Sante, di gusto neogotico, trovano inoltre sepoltura i grandi che hanno fatto la storia di Firenze, come Collodi, Artusi, Annigoni, Andreotti, Le Monnier, Coveri, Papini, Meyer, Rosai, Spadolini, Stibbert, Cecchi Gori etc...
Itinerario 15
Alla scoperta della Firenze esoterica e segreta
La visita è finalizzata a scoprire le zone più esoteriche e segrete di Firenze. L’itinerario comincia con le testimonianze della Massoneria Operativa,  con le opere dei maestri costruttori per  approdare alla Massoneria Speculativa che nel 1717 ufficializzò il passaggio dal lavoro materiale e operativo al lavoro spirituale ed interiore, quindi speculativo.
Partendo dal centro storico si considereranno Orsanmichele, la chiesa delle Corporazioni o Arti di Firenze, passando per Piazza della Repubblica, Piazza della Signoria,  la Cappella dei Pittori o di San Luca alla SS. Annunziata, per concludere Oltrarno il percorso nel Musma, il primo Museo di Simbologia Massonica aperto in Italia proprio qui a Firenze.  
VISITE STORICO-ARTISTICHE SU FIRENZE

scarica il pdf completo con 15 proposte di visite guidate su Firenze

Possibilità di effettuare visite in mia compagnia principalmente nei giorni e negli orari sotto indicati con prenotazione su appuntamento.
Per Informazioni su costi ed orari potete contattarmi al cell. 3392933799 oppure mail: elisamarianini@tiscali.it

Per UFFIZI e GALLERIA dell’ACCADEMIA prenotazione obbligatoria per evitare code
MARTEDI e SABATO disponibilità ½ giornata o intera 6/7 ore spezzate pausa pranzo, negli altri giorni solo visite per un massimo di due ore
Possibilità di richiedere visite specifiche anche non contemplate nel seguente elenco fuori dagli  itinerari più battuti
Possibilità di visitare il laboratorio artistico di Via del Porcellana, 39/r a Firenze o la sede del Mugello

Di seguito troverete nei giorni di mia disponibilità i luoghi d'arte che sono aperti e gli itinerari a tema proposti per chi può dedicare più tempo all'arte in un percorso artistico davvero speciale

LUNEDI
13-15,30
Palazzo Vecchio
Santa Maria Novella
Santa Croce
Spedale degli Innocenti

MARTEDI
mezza o intera giornata con possibilità di itinerari a tema
Palazzo Vecchio
Santa Maria Novella
Santa Croce
Spedale degli Innocenti
Complesso del Duomo
Complesso San Lorenzo
Uffizi
Galleria dell’Accademia

MERCOLEDI
8,30-10,30
Cappelle Medicee
Museo e convento di San Marco
13-15
Palazzo Vecchio
Santa Maria Novella
Santa Croce
Spedale degli Innocenti

GIOVEDI
13-16
Palazzo Vecchio
Santa Maria Novella
Santa Croce
Spedale degli Innocenti
Palazzo Medici Riccardi
San Lorenzo

VENERDI
13-15
Palazzo Vecchio
Santa Maria Novella
Santa Croce
Spedale degli Innocenti

SABATO
mezza o intera giornata con possibilità di itinerari a tema
Palazzo Vecchio
Santa Maria Novella
Santa Croce
Spedale degli Innocenti
Complesso del Duomo
Complesso San Lorenzo
Uffizi
Galleria dell’Accademia

Bottega d’arte e restauro: Via del Porcellana, 39/r e 39/b, 50123 Firenze Tel: 055-219250
Studio artistico: Traversa del Mugello SP 551, Via Provinciale 14h, 50038 Scarperia San Piero (FI)
Torna ai contenuti