Sito ufficiale della pittrice e storica d'arte Elisa Marianini

Vai ai contenuti

Menu principale:





Questo è il sito ufficiale della pittrice e storica d'arte

ELISA MARIANINI



DIPINTI IN STILE ANTICO

Le opere in stile antico sono eseguite con tecniche originali del Quattrocento che prevedono la preparazione in maniera artigianale della tela, dei colori, oltre ad un sapiente studio della composizione e dei vari stili artistici.
La preparazione dell’imprimitura, della tela, del telaio e dei colori cambiano a seconda del soggetto e dell’epoca del dipinto da riprodurre, il quale, spesso è frutto di una libera interpretazione ispirata a grandi artisti di tutti i periodi.



"Si dipinge col cerviello et non con le mani"

Michelangelo Buonarroti


Per gli amanti dell'arte in genere vi invito a visitare il mio Blog: http://elisamarianini.wordpress.com/
dove troverete anche le spiegazioni delle mie opere contemporanee o a seguirmi su facebook sulla mia pagina personale Atelier Elisa Marianini



In questa pagina troverete tutte le informazioni relative alle mie opere, al mio studio, al mio laboratorio e notizie sulle conferenze, sui corsi di storia dell'arte e sui corsi di pittura per vari livelli che organizzo.


"Chi lavora con le mani è un lavoratore, chi lavora con le mani e la testa è un artigiano, chi lavora con le mani, la testa e il cuore è un artista."

Francesco D'Assisi



Soluzioni di arredo ambienti con la pittura ad encausto come questo termo camino sul quale è rappresentato un camaleonte......una mia creazione dal titolo "Idillicamente opaco"

L'abbraccio




DIPINTI CONTEMPORANEI

Tali opere sono eseguite con tecniche varie, dall’encausto, all’utilizzo di malta, colori acrilici, metallici, iridescenti prodotti artigianalmente.
Questi dipinti sviluppano un concetto di arte contemporanea che lega il figurativo all’astratto e sono ricchi di significati simbolici e allegorici cari all’arte del Rinascimento.
Queste opere esprimono un nuovo umanesimo e per il loro valore altamente decorativo si prestano inoltre ad essere utilizzati per svariati impieghi, quali ad esempio il design di arredi, borse, tessuti, tendaggi, tappezzerie.
Gli Accessori d'Arte EM oltre ad un valore decorativo custodiscono in  piccolo gli stessi temi dei miei dipinti contemporanei.







Il l pozzo  profondo



CORSI DI DISEGNO E PITTURA PER VARI LIVELLI

I corsi sono aperti a tutti, anche a chi non ha mai disegnato o dipinto. L’obiettivo dei diversi corsi è la scoperta delle qualità interpretative di ognuno. Possibilità di scelta tra vari orari e tipologie di lezioni, anche singole e mirate alle esigenze di ognuno. Posti limitati.

Luogo:
Atelier Elisa Marianini Loc. La Torre, 14/h Via provinciale sp 551, Scarperia San Piero (FI) 50038

Durata corso: 10 lezioni (20 ore), una lezione a settimana di 2 ore Orario: lunedì 17/19 o giovedì 21/23


Per informazioni: Elisa Marianini cell. 3392933799

inizio corsi lunedì 17 settembre ore 17,00 e giovedì 20 settembre ore 21,00 

Non mancate il prossimo appuntamento...la mostra patrocinata dall'Unione Montana dei Comuni del Mugello

"Volammo davvero in direzione ostinata e contraria"

recensione presentazione  "Il Filo" e recensione inaugurazione "Il Filo"
recensione presentazione "Ok Mugello" e recensione inaugurazione "Ok Mugello"
recensione  "Il Galletto" 1 settembre 2018 n° 1367

calendario degli eventi della Fondazione Fabrizio De Andrè


al prezzo di 15.00 € anzichè 18,00 €
La mostra raccoglie trentatacinque opere della pittrice e storica dell’arte Elisa Marianini eseguite nel corso di un periodo di tempo di circa venti anni, le quali raccontano e ci immergono nel mondo alto e terreno di Fabrizio De André, di cui Elisa ha preso conoscenza sin dalla giovane età grazie al padre Foresto.
La mostra intende portare avanti un progetto attraverso diversi appuntamenti anche itineranti in teatro, in luoghi di cultura, nelle scuole, nella vita sociale per trasmettere emozioni, partendo dalle canzoni e dal pensiero di Fabrizio affinché anche le nuove generazioni possano farne tesoro e trarre ispirazione, come è avvenuto per Elisa, la quale in maniera originale, riscopre e propone un “Nuovo Umanesimo” affiancato a concezioni neoplatoniche.
Le opere sono quindi tutte accomunate da una riflessione sull’universo poetico di Fabrizio De Andrè e sono rigorosamente eseguite secondo una tecnica artigianale dove prevale l’utilizzo dell’encau¬sto e della malta cementizia, uniti a colori metallici preparati con pigmenti iridescenti e leganti naturali, oltre all’impiego di colori acrilici, tempere, oli e vernici, foglia oro e foglia argento.


Ingresso libero e gratuito alla mostra, visitabile negli orari indicati e possibilità di visite su appuntamento telefonando 
al numero 3392933799 oppure prenotando via mail


orari di apertura:
martedì e sabato 9-13 /16-19
lunedì e giovedì 16-19
domenica visite su appuntamento

Per acquisti relativi alle opere presenti in mostra durante il periodo della rassegna - dal 16 settembre 2018 al giorno 11 gennaio 2019 - sarà applicato uno  sconto del 10% sul prezzo delle opere

il sabato successivo 22 settembre 2018 alle ore 17,00 evento in occasione del festival promosso da Serena Dandini su  L'eredità delle donne

Volammo davvero in direzione ostinata e contraria: Alfonsina Storni incontra Fabrizio De André nelle opere di Elisa Marianini

Il mare, la poesia, la donna, l’ansia di giustizia, la solitudine, la forza e la fragilità umana, tematiche attualissime che accomunano due artisti, una poetessa argentina e un cantautore genovese. Alfonsina Storni incontra De Andrè nelle opere ad encausto e colori iridescenti della pittrice e storica dell’arte Elisa Marianini.
L’evento col patrocinio dell’Unione dei Comuni, del Comune di Borgo San Lorenzo (FI) e il contributo della delegata alle pari opportunità professoressa Emanuela Periccioli, con Proloco, Banca del Tempo Mugello, scuola Perry Wirton e Artemisia, prevede una visita guidata in atelier tra colori, poesie, letture e parole, per riflettere in maniera approfondita sul ruolo della donna, tema affrontato dalla pittrice in una mostra recentissima dal titolo “L’altra metà del cielo” (3 dicembre 2017 - 8 marzo 2018 Atelier Elisa Marianini in Loc. La Torre, Scarperia San Piero) e soggetto di molte canzoni di De André.
Saranno declamate poesie di Alfonsina Storni di fronte alle opere pittoriche che la celebrano, proposte letture e racconti di storie femminili anche in riferimento a Fabrizio De André, donne alle quali anch’egli dona dignità esaltandone i valori.
Tra le opere più significative considerate è “La voce della conchiglia” - già presente nella precedente mostra dedicata alla donna – pensata per ricordare Alfonsina Storni, una poetessa originaria del Canton Ticino trasferitasi con la famiglia in Argentina all'età di quattro anni, morta suicida nel Mar del Plata.
Durante i primi decenni del secolo scorso, Alfonsina è stata il simbolo della donna moderna unendo al desiderio di tenerezza la rivendicazione di valori di libertà, rifiutando in primo luogo il vincolo di subalternità nei confronti dell’uomo.
Nella sua poesia il sogno si contrappone alla realtà di tutti i giorni, al suo grigiore e al suo vuoto.
In molte poesie Alfonsina Storni aveva parlato della morte nel mare - Frente al mar (1919), Un cementerio que mira al mar(1920), Alta mar (1934) - visto come casa-tomba, come un fluido luogo di quiete infinta, da contrapporre alla pesantezza della terra: luogo di lotta quotidiana, di sofferenza, di incomunicabilità e di pena.
Nella poesia YO EN EL FONDO DEL MAR Alfonsina afferma che “In fondo al mare c’è una casa di cristallo”, vedendo in essa quella trasparenza e sincerità che sulla terra non aveva trovato.
Le opere “La voce della conchiglia” e “Fiore violato”, propongono il tema della fragilità umana, della solitudine e della sofferenza di donne, vissute purtroppo, nell’indifferenza di molti. Opere queste che segnano un passaggio di testimone tra la mostra precedente “L’altra metà del cielo” e quella attuale, dove molte donne sono ancora protagoniste, adombrate da una società maschilista ma innalzate a figure eroiche dal cantautore, da Marinella a Bocca di Rosa: una continuità di pensieri per intraprendere un percorso di vita insieme, cogliendo le differenze tra i sessi come complementarietà da integrarsi a vicenda in una innovativa complessità e non come antitesi.

non mancate!!!!
L'opera "Fiore violato", facente parte della mostra "L'altra metà del cielo" affronta il tema della violenza e  sarà esposta in anteprima nel palazzo comunale di Borgo San Lorenzo a partire dal giorno lunedì 20 novembre. Successivamente, in occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, verrà esposta a Villa Pecori Giraldi il giorno 25 novembre 2017 per tornare in studio il giorno dell'inaugurazione della mostra.  In anteprima il dipinto...... e la recensione sull'evento di OK MUGELLO di Aldo Giovannini
Elisa Marianini

Fiore violato


Encausto, malta cementizia, colori a cera metallici e iridescenti, spago su mdf

Mis: cm 60 x 45




Il dipinto Fiore violato è stato esposto alla personale “L’altra metà del cielo” per esprimere la difficoltà di vivere che incontrano molte donne nel loro cammino, spesso segnato da violenze fisiche o psicologiche, vissute nell’indifferenza di molti che stanno loro accanto. L’opera racconta la solitudine esistenziale, il disagio e il malessere, di persone fragili come Nancy, una ragazza “senza compagnia” anche se dormiva “con tutti”. La sua storia evidenzia la tristezza di un’anima fragile che ricercava solo un po’ di serenità. La canzone Nancy del 1975 è una reinterpretazione di "Seems So Long Ago, Nancy" di Leonard Cohen.

In questo dipinto sono rappresentati dei fiori come allusione alla vita che fiorisce, alla positività, alla rinascita, al ciclo stagionale. Essi sono simboli di gioia e di lutto, esprimono un dato sentimento e sono una perfetta copia della vita umana, poiché si seminano, crescono, sbocciano e appassiscono. Il tulipano è il fiore dell’amore e la sua particolarità sta nelle sue tonalità: così come vario è l'amore, vissuto in tanti modi diversi da evocare altrettante sensazioni e sentimenti.
Il fiore centrale rappresenta una vita che è stata violata, fermata nel suo crescere, che non riesce più a sbocciare e a manifestare la sua bellezza, la sua libertà. La corda come il cordone e tutti i legami, limita ed è simbolo di violenza e di costrizione. Il tulipano al centro violato però si trasforma in angelo ritrovando la sua libertà in un’altra dimensione, non terrena. Una trasformazione cui allude anche il fiore in boccio di lato che in realtà richiama la forma di una farfalla, emblema della rinascita e della metamorfosi, la quale da essere strisciante e di terra diventa un essere volatile di cielo.

In anteprima vi propongo una foto panoramica (©Studio Noferini) della Galleria in Scarperia e per chi fosse interessato può nello specifico visitare la sezione dipinti del presente sito per ricevere informazioni su tutte le opere e la loro poetica.

GIOIELLI D'AUTORE FIRMATI ELISA MARIANINI

Scopri la collezione di Gioielli ad encausto e colori metallici preparati artigianalmente firmati Elisa Marianini 

interamente fatti a mano ... a portata di mano

Accessori d'Arte EM
manufatti unici che danno un tocco di originalità...per persone speciali, ordinazioni anche su commissione, idee regalo
Accessori d’Arte EM

Certificato di creazione originale
dell’artista Elisa Marianini
con encausto e colori iridescenti


Per la commemorazione del 4 novembre 2018 alle ore 15,00 nella villa Pecori Giraldi a Borgo San Lorenzo una conferenza su 

La memoria dei caduti della Grande Guerra

VISITE STORICO-ARTISTICHE SU FIRENZE

Possibilità di effettuare visite in mia compagnia nei giorni e negli orari sotto indicati. Per Informazioni su costi ed orari potete contattarmi al cell. 3392933799 oppure mail: elisamarianini@tiscali.it, 
Per UFFIZI e GALLERIA dell’ACCADEMIA prenotazione obbligatoria per evitare code
MARTEDI e SABATO disponibilità ½ giornata o intera 6/7 ore spezzate pausa pranzo, negli altri giorni solo visite per un massimo di due ore
Possibilità di richiedere visite specifiche anche non contemplate nel seguente elenco fuori dagli itinerari più battuti
Possibilità di visitare il laboratorio artistico di Via del Porcellana, 39/r a Firenze o la sede del Mugello

Di seguito troverete nei giorni di mia disponibilità i luoghi d'arte che sono aperti e gli itinerari a tema proposti per chi può dedicare più tempo all'arte in un percorso artistico davvero speciale

LUNEDI
13-15,30
Palazzo Vecchio
Santa Maria Novella
Santa Croce
Spedale degli Innocenti

MARTEDI
mezza o intera giornata con possibilità di itinerari a tema
Palazzo Vecchio
Santa Maria Novella
Santa Croce
Spedale degli Innocenti
Complesso del Duomo
Complesso San Lorenzo
Uffizi
Galleria dell’Accademia

MERCOLEDI
8,30-10,30
Cappelle Medicee
Museo e convento di San Marco
13-15
Palazzo Vecchio
Santa Maria Novella
Santa Croce
Spedale degli Innocenti

GIOVEDI
13-16
Palazzo Vecchio
Santa Maria Novella
Santa Croce
Spedale degli Innocenti
Palazzo Medici Riccardi
San Lorenzo

VENERDI
13-15
Palazzo Vecchio
Santa Maria Novella
Santa Croce
Spedale degli Innocenti

SABATO
mezza o intera giornata con possibilità di itinerari a tema
Palazzo Vecchio
Santa Maria Novella
Santa Croce
Spedale degli Innocenti
Complesso del Duomo
Complesso San Lorenzo
Uffizi
Galleria dell’Accademia

 
Vicino ai percorsi artistici abituali, di cui è ricca tutta la Toscana, Borgo San Lorenzo custodisce un tesoro nascosto che è pronto ad essere svelato ai suoi abitanti e ai viaggiatori disposti ad abbandonare i sentieri più battuti. Un percorso iniziatico ed esoterico nel cuore del paese "Percorsi di luce", una visita - in occasione degli eventi legati a "FABBRICA 32" - all'interno del Palazzo comunale alla scoperta di tutto il complesso decorativo e architettonico, gremito di simboli e allegorie svelati e celati allo stesso tempo. 

Visita guidata il giorno 1 luglio 2018, ore 16 

Ingresso libero. E' gradita la prenotazione con mail a fabrica32borgosanlorenzo@gmail.com
 
 
Programma Radiofonico

 in collaborazione con l'Associazione STARE ed edizioni Noferini

Elisa Marianini, Giuseppina Carla Romby e Marco Pinelli

raccontano il Mugello, puoi ascoltare gli audio in 


Il programma Stare in Mugello va in onda il mercoledi e il venerdi alle 18,30 e il giovedi e il sabato alle 9,30.



Corsi di Storia dell'Arte
 
 
 

Il mio prossimo corso di Storia dell'Arte in collaborazione con l'Auser di Borgo San Lorenzo  ad novembre sarà dedicato a



ALLA SCOPERTA DELLA CERTOSA FIORENTINA 

Il corso si prefigge di portare a conoscenza in maniera esauriente il ricco patrimonio artistico della Certosa di Firenze, uno dei luoghi meno conosciuti della città, sorta in una zona periferica denominata Galluzzo, sul Monte Acuto, alla confluenza dell' Ema con la Greve. Il complesso comprendente l’ex monastero dell'Ordine Certosino ospita al suo interno il Palazzo Acciaiuoli con la serie di lunette affrescate dal Pontormo, un tempo ubicate nel chiostro grande, oltre alla pinacoteca comprendente un’importante collezione di dipinti. Inoltre è possibile visitare gli ambienti monastici, con le celle, la chiesa, il coro, la foresteria, il refettorio, il parlatoio e i vari chiostri. Oltre alle opere d’arte presenti scopriremo la storia di questa organizzazione monastica attraverso un corso di tre lezioni è una visita guidata che si svolgerà, subito dopo la fine del corso, all’interno della Certosa. 



Il programma di massima sarà il seguente:


1. “Storia del monastero dell’Ordine Certosino attraverso i secoli” 

2. “Il palazzo Acciaiuoli e la pinacoteca” 

3. “La chiesa di San Lorenzo e l’oratorio di Santa Maria”



Inizio del corso: 6 novembre 2018

Numero lezioni: 3 lezioni + 1 visita guidata 

Orario: il martedì dalle 21.00 alle 22.40

Sede del corso: Biblioteca comunale, Piazza Garibarldi n° 10, Borgo San Lorenzo (FI) 

iscrizioni in biblioteca






Il mio prossimo corso di Storia dell'Arte in collaborazione con l'Auser di Baberino di Mugello  ad ottobre sarà dedicato a



ALLA SCOPERTA DI SAN MINIATO A MONTE

Il corso si prefigge di portare a conoscenza in maniera esauriente il patrimonio artistico della Basilica di San Miniato a Monte a Firenze, uno dei luoghi più rappresentativi dell’architettura romanica e non solo. All’interno della basilica si respirano austerità, bellezza e sacralità, dagli affreschi medievali della sagrestia di Spinello Aretino con le storie di San Benedetto, alla cappella rinascimentale del Cardinale del Portogallo, dal superbo catino absidale con Cristo Pantocratore alla Cappella del Crocifisso di Michelozzo. In essa scopriremo un luogo ricco di testimonianze artistiche e di mistero, a partire dalla facciata, risalente al XI secolo, disseminata di antichi simboli.
Il corso di tre lezioni è propedeutico per la visita guidata che si svolgerà, subito dopo la fine del corso, all’interno della Basilica e ne Cimitero delle Porte Sante.



Il programma di massima sarà il seguente:


1. “La Basilica di San Miniato a Monte attraverso i secoli”

2. “La cappella del cardinale del Portogallo e il Palazzo dei vescovi”

3. “Il cimitero delle porte sante e i dintorni del piazzale Michelangelo”




Inizio del corso:  13 ottobre 2018

Numero lezioni: 3 lezioni + 1 visita guidata 

Orario: il sabato dalle 15.00 alle 16.30

Sede del corso: Centro Civico, Via Vespucci, Barberino di Mugello (FI)

iscrizioni in biblioteca






Corsi di tecniche artistiche

Il mio prossimo corso di Tecniche artistiche in collaborazione con l'Auser di Borgo San Lorenzo  ad  novembre sarà dedicato a

LA MARMORIZZAZIONE DELLA CARTA


La marmorizzazione della carta è una tecnica di decorazione molto antica nata in Oriente. Il corso si prefigge di portare a conoscenza in maniera esauriente il procedimento esecutivo per ottenere carta artigianale decorata interamente a mano, da poter poi essere impiegata in svariati modi. Nella prima lezione saranno fornite le necessarie informazioni per preparare i colori, il bagno colloso e i vari pettini e strumenti creati con prodotti comuni in maniera molto semplice. La seconda lezione prevede la messa in pratica del procedimento teorico acquisito per marmorizzare la carta, mentre la terza lezione del corso mostrerà come rifinire la carta una volta asciugata e le svariate possibilità di impiego della carta stessa, ad esempio per fare carta da regalo, per rivestire cornici, libri pregiati, agende o confezionare delle lettere.


Il programma di massima sarà il seguente:


1. “Il processo di marmorizzazione della carta, tecniche e materiali”

2. “Esecuzione pratica di carta decorata a mano”

3. “Gli utilizzi della carta marmorizzata”


Materiale occorrente:

colla da parati
colori acrilici, o ad olio
bicchieri di carta o vetro oppure vasetti
pennelli vari anche di saggina
pettini vari
spiedini di legno o di ferro e stecchini
un pezzetto di cartoncino spesso o di cartone
scotch di carta
recipente abbastanza fondo di media grandezza
colino per filtrare e imbuto
filo di lega e saggina (facoltativi)
bacinella per contenere il bagno colloso
carta grezza o bianca
termometro da immersione (facoltativo)
lama gommata (facoltativa) e carta assorbente




Inizio del corso: 27 novembre 2018

Numero lezioni: 3 lezioni + 1 visita guidata 

Orario: il martedì dalle 21.00 alle 22.40

Sede del corso: Sede Auser, Via Minzoni, Borgo San Lorenzo (FI) 

iscrizioni in biblioteca


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu